“Per l’eternità”, un video dell’artista Luca Vitone

Schermata 2015-12-03 alle 21.51.22Il video “Per l’eternità” realizzato da Luca Vitone è il risultato di una ricerca sulle vittime di malattie legate all’amianto nella zona di Casale Monferrato. Il video è stato proposto su queste pagine quasi un anno fa. Abbiamo chiesto all’artista l’autorizzazione a riproporlo una seconda volta data la scala globale e l’urgenza della questione trattata e la lettura spietata e poetica con cui viene affrontata in quest’opera. 4 Marzo 2015.

English version here

 

Per l’eternità. HD Video. Duration 7:57.

Testo in basso

Solo gli artisti riescono a dare un’interpretazione, al tempo stesso poetica e spietata, di una storia. Quella che vi presentiamo oggi, è la triste storia delle morti causate dall’amianto in Italia. Solo pochi mesi fa, il 19 novembre 2014, il tribunale di Roma ha annullato una condanna a 18 anni di reclusione contro l’ex proprietario dell’Eternit Stephan Schmidheiny. L’Eternit era una fabbrica che produceva manufatti in cemento e fibra di amianto situata nella zona di Casale Monferrato. Schmidheiney era stato accusato di disastro ambientale; inoltre, secondo le vittime, l’Eternit è responsabile di oltre 2.000 morti.

Tra le più comuni malattie legate all’esposizione all’amianto, il mesotelioma pleurico normalmente richiede decenni prima di svilupparsi. Questo è il motivo per cui, anche se la fabbrica è stata chiusa nel 1986, il tasso di mortalità nell’area di Casale continua a un ritmo di 50 a 60 morti l’anno. Secondo recenti dati dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), più di 107.000 persone muoiono ogni anno di cancro al polmone e mesotelioma proprio a causa dell’esposizione all’amianto. Si stima che circa la metà dei decessi per tumori professionali siano causati dall’amianto. Si stima inoltre che diverse migliaia di morti ogni anno possono essere attribuite all’esposizione all’amianto in casa. Anche se questo materiale è stato vietato in Italia nel 1992 – nel 1999 in Europa – è ancora largamente utilizzato in Brasile, Russia, Cina, India, Indonesia, Vietnam e Thailandia.
© radicate.eu